Quali sono i pericoli di una vendita immobiliare sotto il valore del mercato?


Nel nostro paese esiste un potere negoziale riconosciuto che ammette la possibile vendita ad un prezzo inferiore al valore corrente di mercato.

In ambito immobiliare tale principio viene parzialmente riconosciuto in diverse situazioni: dalla riduzione del canone di locazione nei contratti concordati o nella vendita tra privati purche’ l’imponibile tassato corrisponda al valore determinato dalla rendita fiscale.

In altri casi tali operazioni possono comportare delle pesanti conseguenze:

Acquisto da impresa

In tale contesto si prefigura automaticamente un’evasione dell’IVA dovuta, sottointendendo che l’integrazione tra il prezzo dichiarato ed il prezzo reale sia avvenuto tramite versamento di contanti.

Compravendita ad un erede

In tale situazione viene fatta salva l’azione dell’erede escluso ad impugnare l’atto in quanto certifica una falsa vendita. Le azioni previste di simulazione e revocatoria possono pertanto essere presentate entro un termine di 10 anni dalla scomparsa del de-cuius

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.