idealista.it/news: Imposta ipotecaria e catastale, cosa cambia nel 2020

idealista.it/news: Imposta ipotecaria e catastale, cosa cambia nel 2020

Cambiamenti in vista per l‘imposta ipotecaria e catastale nel 2020. Secondo quando previsto dal disegno di legge di bilancio approvato dal Consiglio dei Ministri, infatti, aumento le imposte per gli acquisti da privato, mentre diminuiscono per quelli da società.

Aumento imposte ipotecarie e catastali

Nelle contenute nel Dpb (Documento programmatico di bilancio) consegnato dall’Italia alla Commissione europea, è previsto, infatti, un aumento delle imposte ipotecari e catastali per gli acquisti soggetti a imposta di registro (ovvero la compravendita di prima casa o altri immobili) che avvengono da privato. Nel 2020 le imposte ipotecarie e catastali per acquisto da privato saranno uguali non più a 50 euro, ma a 150.

Nella stessa manovra è prevista però una riduzione del 25% delle stesse imposte per gli acquisti soggetti a Iva. Stiamo parlando degli acquisti che avvengono direttamente da impresa costruttrice, che passeranno da 200 a 150 euro. Dunque non si spenderanno più 400 euro, ma 300.

idealista.it/news: Imposta ipotecaria e catastale, cosa cambia nel 2020.
https://www.idealista.it/news/finanza/fisco/2019/10/18/136938-imposta-ipotecaria-e-catastale-cosa-cambia-nel-2020

La profonda verità dei fondi patrimoniali famigliari

La profonda verità dei fondi patrimoniali famigliari

Alcuni chiarimenti per ridimensionare la presunta garanzia offerta dal fondo patrimoniale famigliare oggetto di successive modifiche normative e giuridiche che ne annullano l’efficacia originale. Se l’avessero abolito sarebbe stato meglio …..
https://mioblog.notaiopescaradambrosio.it/fondo-patrimoniale-fine-novita/

Agevolazioni Fiscali nelle locazioni

Agevolazioni Fiscali nelle locazioni

È del 20/4/2018 il chiarimento della Ade sulle modalità da osservare per l’ottenimento delle agevolazioni fiscali ai contratti agevolati. Si evince che l’attestazione delle associazioni firmatarie dei patti territoriali alla conformità contrattuale risulta elemento fondamentale per tali concessioni. E questo ad un anno abbondante dalla revisione legislativa del settore. #sanzionabilitutti

Sviluppo immobiliare e benessere

cantiereUno dei motori spenti della nostra economia riguarda il settore immobiliare.

Considerando che il nostro parco immobiliare è vetusto, inefficiente e insicuro, i margini di sviluppo sarebbero notevoli. Secondo il “Primo Rapporto sul recupero edilizio in Italia”, realizzato da Scenari Immobiliari in collaborazione con Paspartu Italy e presentato a Milano, in Italia il 62,2 per cento degli immobili è stato costruito prima del 1990 (il 30,1 per cento addirittura prima del 1970). Oggi esistono sul mercato almeno 147 milioni di metri quadrati di immobili vuoti e pronti ad essere venduti, in contrasto con quei 123 milioni di metri quadrati inadatti e tutti da ristrutturare. Continua a leggere “Sviluppo immobiliare e benessere”